San Luigi Musical - OK... FANNE UN DRAMMA - Spettacolo della Co. Cap di Faenza

San Luigi Musical - OK... FANNE UN DRAMMA - Spettacolo della  Co. Cap di Faenza

Dal 20.04.2018 21:00 fino al 20.04.2018 23:00

Luogo: Via Luigi Nanni, 12 , 47121 , Forlì , FC , Italia

Categorie: San Luigi Musical

 

 

Testo:  Andrea Oldani

                              

Regia: Daniele Bandini

Personaggi e interpreti:     

 

                        Walter padrone di casa                              Luca Spada

Elisa moglie di Walter                                Lisa Casadio

Paola figlia di Walter ed Elisa                      Matilde Zinzani

Luigi amico interista                                  Michele Bandini

Franco amico interista                               Matteo Linguerri

Luisa moglie di Franco                               Agnese Bagnolini

   Michele fidanzato milanista di Paola             Luca Raffucci

Marcello il pallonaro                                  Marco Linguerri

Jerry web-maniaco, amico di Paola             Cristiano Misirocchi

Raffaele dell’Ufficio riscossione crediti          Daniele Geminiani

 

 

Scenografie: Laura Ercolani

Costumi:  Linda Leonardi

Rammentatore:  Giandomenico Facchini

Tecnico/i audio e luci: Pietro Silimbani, Marcello Zinzani

 

 

 

TRAMA DELLO SPETTACOLO

È mercoledì, e Walter rientra a casa dopo una giornata di lavoro sapendo che non sarà un mercoledì come gli altri: stasera c’è la Champions! O Coppa dei Campioni, che dir si voglia. Si prospetta una serata perfetta: partita, Inter, pizza, birra e amici, nessuno tra i piedi, né moglie nè figlia, nessuno. Walter, inoltre, custodisce un piccolo segreto, una scommessa! Tutto è calcolato, la vincita è sicura e ci si porta a casa un bel gruzzoletto.

Andrà tutto secondo i suoi piani?

La storia è ambientata nel pieno degli anni 80, con i suoi colori, le sue mode i suoi oggetti. Madonna e i Duran Duran la facevano da padroni e improbabili e voluminose capigliature spuntavano sulla testa delle teenager, ma il mondo virtuale di internet e cellulari non era così lontano. Infatti nella commedia non mancano strane presenze, che sembrano anticipare tempi futuri. La commedia narra di una partita realmente accaduta e passata in un certo senso alla storia: Inter-Turun Palloseura Risultato finale? Per chi già non lo conosce, lo scoprirete…

 

LA COMPAGNIA

 

La Compagnia Co Cap di Faenza nasce nel 2010 con l’idea di far rivivere il teatro parrocchiale che da tempo era chiuso. Un gruppo di giovani si mettono insieme per realizzare uno show, uno spettacolo di musica, scenette e divertenti gag. Lo spettacolo riesce molto bene, è un successo. Da cosa nasce cosa e agli stessi giovani, viene voglia di impegnarsi maggiormente. L’anno successivo vanno in scena con la prima vera commedia. Un cortile come tanti, con le vicende di due pensionati che osservano, spiano e si impicciano della vita dei loro vicini di casa. Eravamo nell’ormai già lontano aprile del 2011. Da quell’anno i ragazzi hanno portato in scena ogni anno un nuovo spettacolo con una crescita esponenziale di repliche nel corso degli anni. Nel 2012 la Compagnia Giovani porta in scena la commedia brillante E alla fine me l’avrebbe… un giallo-rosa a tratti surreale che ricorda il film “Insieme a Parigi” con William Holden e Audrey Hepburn. Uno scrittore oppresso dal suo agente letterario (che è pure sua madre) deve concludere il suo ultimo libro. La commedia semplice ma divertente e con ritmi veloci e ben gestiti vede lo scrittore frustrato e l’ispettore inventato dallo scrittore stesso, aiutato dalla segretaria che per amor del capo cerca di trasformarsi… una storia dentro un’altra storia… Nel 2013 la Compagnia cambia nome, aggiungendo Co Kap 48018. La denominazione completa diventa Compagnia Giovani Co Kapp 48018. Nello stesso anno porta in scena Tre uomini e un cadavere. Una commedia italianissima sull’arte di arrangiarsi. Il 2014 per la Compagnia Giovani Cappuccini Co Kap 48018 segna un radicale cambiamento. I giovani decidono di cimentarsi nella realizzazione di un musical. Cos’è? Devi solo immaginarlo! Qui si canta e si balla! Uno sforzo produttivo incredibile per il primo musical della Co Cap 48018, dove horror e buoni sentimenti si sposano a suon di musica. La partecipazione di attori, cantanti, ballerini, comparse diventa importante, più di cinquanta persone vengono coinvolte in questo spettacolo, che vedrà l’apertura del teatro Masini per una rappresentazione in collaborazione con l’associazione onlus Cosmohelp. Nel 2015 la Compagnia Co Kap 48018 porta in scena L’albergo del libero scambio, commedia degli equivoci dal genio di Feydeau. Tra porte che sbattono, lampi che riescono a salvare dei tradimenti e fantasmi che non esistono, l’opera è un vero classico del buon umore. La commedia vede impegnati sul palco, ben venti attori e un’altra decina di collaboratori permettono la buona riuscita dello spettacolo che raggiunge la quota di cinque repliche. Il 2016 con la rappresentazione della commedia ballet Il borghese gentiluomo, restiamo sempre in Francia, pur cambiando epoca. Da Feydeau passiamo a Molière, dalla commedia degli equivoci alla commedia sui difetti umani. Sono venti gli attori in scena e oltre dieci i collaboratori per la messa in scena del Borghese che vede la realizzazione di sei repliche. Ed arriviamo al 2017, cambia nuovamente il nome, si toglie 48018 e resta solo Co Cap, questa volta scritto senza la Kappa. Diventa Compagnia Giovani Co Cap. È l’anno di OK… fanne un dramma è a tutto oggi la commedia più replicata della compagnia.

Tra gli scopi della compagnia Co Cap troviamo l’aggregazione, la crescita comunitaria e la formazione tramite lo strumento che è il teatro. Vivere insieme momenti forti, spesso impegnativi e a volte difficili, mette continuamente in gioco tutti i partecipanti, che danno il meglio di sé stessi nel reciproco aiuto con sincera amicizia e instancabile costanza.