Il nostro progetto

Una sala per la città e per i giovani

 

Il nuovo progetto per il secondo decennio

La Sala è stata riaperta nel gennaio 2000. In breve tempo si è sviluppata, consolidata e affermata sul territorio forlivese. Anche il suo progetto iniziale si è ampliato e approfondito. Ne abbiamo ridisegnato, i tratti caratteristici quali indicatori di marcia dei prossimi anni.

I tratti distintivi della nostra sala

La Sala Multimediale San Luigi si presenta come una realtà dinamica e propositiva nello scenario dei media e delle attività culturali di Forlì. Una vitalità che trae alimento da un solido retaggio di valori e di pratiche e da un patrimonio di saperi e di esperienze che fanno rifermento alla presenza di oltre 60 anni in città e ai 150  di vita dei salesiani.
In particolare, la Sala può contare su questi tratti distintivi, che la qualificano come Sala salesiana e della Comunità e rendono incisiva la sua azione.

  • La Sala si caratterizza per il rinnovamento delle proprie strutture e adeguamento delle sue attrezzature in una logica multimediale. Ne è di esempio la versatilità del palco che si presta alle proiezioni cinematografiche, alle rappresentazioni teatrali e agli incontri culturali.

  • La Sala ha assunto una natura marcatamente polifunzionale, riuscendo a strutturare una proposta articolata in CINQUE SETTORI: Cinema, Teatro, Cultura, Turismo culturale, Editoria, ognuno dei quali sviluppa una molteplicità di iniziative. Una scelta che, in epoca di convergenza, le consente di operare più e meglio di altri soggetti culturali e di interpretare (ma anche sollecitare) i molti e diversi bisogni che il pubblico esprime.

  • La Sala stabilisce un rapporto personalizzato con i propri spettatori che passa sia attraverso le scelte di contenuto, che sono decise e calibrate pensando alla varietà dell’età e delle esigenze del pubblico e -soprattutto –  sia attraverso lo stile con cui la Sala si relaziona ad essi e li predispone alla visione degli spettacoli con schede e presentazioni in sala.

  • La Sala informa e documenta sulle attività con una strategia comunicativa che si avvale di supporti cartacei e informatici e usufruisce dei canali della stampa, Tv e sito. Documenta altresì gli interventi più salienti affidandoli alle collane Testi, Quaderni, Dossier, Schede, Cd/Dvd della propria editoria.

  • La Sala si offre come spazio particolare di dialogo con il territorio, una sorta di luogo di passaggio fra la sfera individuale e privata e quella pubblica, con i suoi molteplici incontri culturali che favoriscono l’incontro, il confronto e il dibattito su argomenti di attualità, su problematiche locali, sul ricupero del patrimonio storico della città.

  • La Sala, interpretando le tendenze attuali, si presenta come una complessa rete, un sistema che opera sinergicamente, promuovendo la logica della collaborazione e dell’impegno comune con gruppi, associazioni, enti istituzionali; con gli organismi professionali di settore, con le forze economiche in veste di sponsor e con il mondo dell’informazione nelle sue varie modalità.

  • Infine la Sala enuncia apertamente la sua identità salesiana con la sua mission di promozione umana e cristiana per ragazzi e giovani e per un pubblico più vasto. Per tale scopo, sulla base del proprio progetto culturale che trova nel progetto educativo salesiano fondamento e giustificazione, cura un’offerta di qualità, una solida organizzazione interna, una strategia comunicativa.

Sebbene la partita da giocare sia ancora all’inizio, (abbiamo solo dieci anni), ci pare che la Sala Multimediale San Luigi parta da una base solida e promettente e si muova in direzioni coerenti a quelle disegnate dai nuovi assetti della comunicazione, mantenendo tuttavia salde la propria identità e il proprio mandato.